La “Pantera Rosa” continua a colorare la città, San Salvario preso particolarmente di mira

E' ancora mistero sull'identità del writer e sulle motivazioni che lo spingono a dipingere tutto di rosa

Foto di Giovanni Grande

L’ultima arrivata è una cabina telefonica in via Berthollet. Pittura “fresca” della notte tra domenica 14 e lunedì 15 maggio.

Sono molti i residenti in San Salvario a chiedersi come mai stia passando tutto inosservato eppure in zona vi sono cassette della posta, tombini, paletti e molto altro dipinti di rosa.

Tutto sembra essere iniziato il 2 maggio quando una prima cabina telefonica, in via Cavour angolo via Carlo Alberto, aveva cambiato aspetto.

Nei giorni seguenti anche panchine, parcometri e bici abbandonate si sono tinte di rosa ed è nato il mistero della "Pantera Rosa" che dipinge il centro di Torino.

L’autore del gesto, sui social, si è guadagnato diversi altri soprannomi come "Mr. Pink", "Uomo in rosa" e anche "Pantera Rosa. Intanto i vigili urbani indagano sull’accaduto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento