No Tav: notte di blocchi e tensioni. La protesta continua

Durante la notte i manifestanti hanno occupato l'autostrada A32 Torino-Bardonecchia e le strade statali 24 e 25. Le forze dell'ordine, prima del cambio turno, hanno lanciato lacrimogeni e aperto gli idranti

Un'altra notte di tensioni nel torinese tra i manifestanti No Tav e le forze dell'ordine. I blocchi di strade e autostrade cominciati ieri in mattinata sono ripresi in tarda serata con l'occupazione da parte di decine di attivisti della A32 Torino-Bardonecchia, che hanno anche preso possesso della carreggiata verso valle a Salbertrand. I manifestanti hanno portato rami, alberi secchi e altri oggetti per creare una barricata.

I momenti di maggiore tensione si sono vissuti al momento del cambio turno delle forze dell'ordine. Per rimuovere il blocco di manifestanti gli agenti hanno utilizzati lacrimogeni e idranti. L'autostrada A32 Torino-Bardonecchia è stata chiusa - come lo è tuttora - nel tratto tra Avigliana e Chianocco.

Ad oltranza sono invece andati avanti i blocchi sulle strade statali 24 e 25, oltre che la veglia fuori dall'ospedale Cto di Torino, l'ospedale in cui è ricoverato Luca Abbà, caduto ieri da un traliccio da 10 metri d'altezza, durante la protesta contro gli espropri in Val Susa. (Fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

  • Giovane carabiniere investito mentre interviene su altro incidente: è gravissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento