Dopo il caos a Cuorgné, il Nas fa visita a quattro ospedali della zona

Il blitz dei carabinieri nei pronto soccorso. Il direttore dell'Asl To4: "Facciamo bandi, ma i medici non vengono"

L'ospedale di Cuorgné

I carabinieri del nucleo antisofisticazione hanno fatto visita, lo scorso martedì 14 febbraio 2017, al pronto soccorso dell'ospedale di Cuorgné.

Analoghi controlli sono avvenuti in altri tre presidi dell'Asl To4: Ivrea, Cirié e Chivasso. Secondo la direzione sanitaria dell'azienda, non sarebbe stata rilevata alcuna anomalia.

A Cuorgné, però, la visita è stata particolarmente mirata dopo che, la sera di lunedì 6 febbraio, si era scatenato il parapiglia tra i pazienti in attesa e i medici, con l'intervento dei carabinieri per riportare la calma.

"Nonostante i bandi emessi - dice il direttore generale Lorenzo Ardissone - non troviamo del personale medico che voglia partecipare, visto che il ruolo del medico di pronto soccorso è molto complesso".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tamponamento sulla provinciale: due contusi, tre auto coinvolte

  • Cronaca

    Muore un giovane e sui social scrive: "Un terrone in meno da mantenere", 42enne condannato

  • Cronaca

    Ubriachi aggrediscono una coppia in strada: due arrestati

  • Cronaca

    Condizioni igieniche precarie e scarafaggi nei frigoriferi: la scoperta in un ristorante

I più letti della settimana

  • Giovanissimo si getta dal ponte: recuperato il cadavere nel fiume

  • Incendio in una ditta di smaltimento rifiuti, fumo visibile a chilometri

  • Apre la mega palestra di salti e tappeti elastici: 4mila metri, la più grande d'Europa

  • Botulismo infantile, ricoverato bimbo di 5 mesi di Ivrea: colpa del miele

  • La cucina è in pessime condizioni igienico-sanitarie: ristorante chiuso dai carabinieri

  • I ladri svaligiano la cassaforte piena di gioielli, poi lasciano 200 euro sul tavolo

Torna su
TorinoToday è in caricamento