Il Comune di San Martino contro le prostitute, 500 euro di multa ai trasgressori

L'ordinanza del primo cittadino Silvana Rizzato punirà non solo i clienti delle prostitute ma le lucciole stesse. I soldi raccolti con le multe saranno destinati a progetti solidali

A San Martino Canavese è ufficialmente partita la guerra contro le prostitute che ogni mattina “lavorano” sui marciapiedi in abiti succinti e a dir poco provocanti. Parola del neo eletto sindaco Silvana Rizzato, intenzionata a non fare sconti. L’ordinanza del sindaco firmata nei giorni scorsi prevede multe fino a 500 euro per i clienti e per le lucciole. I verbali arriveranno anche a chi verrà pizzicato a contrattare la prestazione oppure soltanto a chiedere informazioni ad una delle donne che si trovano sulle strade del Canavese.

La protesta del primo cittadino sarebbe scaturita dall’incontro con quattro nuove ragazze dell’Est. I soldi che verranno raccolti con le multe saranno destinati a progetti solidali e sociali. Alla lotta contro la prostituzione prenderanno parte anche le forze dell'ordine abbiamo e le guardie ecologiche che aiuteranno a ripulire le zone frequentate dalle prostitute e dai loro clienti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento