Parlano o scrivono col cellulare in auto, sorpresi da pattuglie in borghese: sette multe

Nuovo servizio in città

Il cellulare in auto, un'abitudine pericolosa

Sette automobilisti sono stati multati nella prima metà di settembre 2019 dalla polizia locale di Rivoli perché sorpresi da pattuglie in borghese (e a bordo di auto senza simboli) a parlare o scrivere con il cellulare, impegnando una delle mani: il codice della strada prevede una multa di 165 euro e la decurtazione di cinque punti sulla patente.

Il nuovo servizio attivato da poco dal comando di corso Francia proseguirà nelle prossime settimane allo scopo di debellare una delle abitudini più pericolose da parte di chi è al volante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia locale di Rivoli ha anche attivato un nuovo servizio in borghese nei mercati rionali cittadini allo scopo di prevenire borseggi e altri episodi di microcriminalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

Torna su
TorinoToday è in caricamento