Cadavere trovato con la testa nell'acqua, probabile suicidio

Non si esclude caduta accidentale

Le operazioni di recupero del cadavere dell'uomo

Il cadavere di Valentino Prelle, 61 anni, residente a Loranzé, è stato trovato nella mattinata di oggi in un prato con la testa nell'acqua di una roggia a Colleretto Giacosa.

Sul posto sono intervenuti i sanitari, che non hanno potuto fare nulla per salvarlo, i carabinieri, i vigili del fuoco e il medico legale dell'Asl To4.

L'ipotesi ritenuta più verosimile dagli investigatori è che si sia trattato di un suicidio, anche se non è ancora escluso che l'uomo abbia perso l'equilibrio e sia finito con la testa nel corso d'acqua non riuscendo più a respirare.

Soltanto l'autopsia potrà fare definitivamente chiarezza in merito all'accaduto. La vittima era seguita dai servizi psichiatrici della zona.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Stanco stanco
    Stanco stanco

    suicidio? mah? difficile quasi impossibile soffocarsi, sia con un sacchetto ancor più immergendo la testa. più realistico una disgrazia e da qui il soffocamento. cmq rip e condoglianze alla famiglia

  • So pazzsopazzzzz

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Perde il controllo della moto sull'asfalto viscido: centauro muore sul colpo

  • Cronaca

    Tragedia in cantiere: operaio muore sotto il crollo di uno scavo

  • Cronaca

    Carrozzeria devastata da un incendio: due operai intossicati

  • Attualità

    La mongolfiera di Borgo Dora continuerà a volare: c'è un compratore

I più letti della settimana

  • Più 42 nuovi negozi e 600 addetti: Settimo Cielo è il parco commerciale più grande d’Italia

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Investita all'ultimo mese di gravidanza: caccia al pirata della strada. Poi parto miracoloso in ospedale

  • Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 25 e domenica 26 maggio

Torna su
TorinoToday è in caricamento