Cede il tetto di un magazzino, scultore precipita: il fratello lo cerca per ore e lo trova morto

Quasi certamente un incidente

immagine di repertorio

Lo scultore 65enne Raffaele Mondazzi è stato trovato morto dal fratello, che lo stava cercando da qualche ora, nella serata di ieri, venerdì 29 novembre 2019, in via Rivarolo Beltrama 56 a Lombardore, dove risiedeva. Era anche un insegnante all'Accademia Albertina di Torino.

Il decesso è dovuto al cedimento della tettoia di un magazzino di loro proprietà, che l'artista utilizzava per stoccare le sue opere. Era probabilmente salito a controllare che la tettoia non fosse stata danneggiata dal maltempo.

I sanitari del 118 hanno constatato il decesso.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Leini e del nucleo radiomobile della compagnia di Venaria Reale e il medico legale. Si propende per un incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento