Travolto dal macchinario che stava sistemando: morto

Inutili i soccorsi

immagine di repertorio

Un 43enne bosniaco residente a Banchette, Naim Macak, è morto nel pomeriggio di oggi, lunedì 4 dicembre 2017, in un incidente sul lavoro avvenuto a Bianzé, nel Vercellese.

L'uomo è morto schiacciato da un macchinario che doveva pulire in uno dei capannoni della Gammastamp, azienda specializzata in finiture in metallo, in via Nova 34.

Sulle cause dell'incidente sono in corso le indagini dello Spresal dell'Asl di Vercelli, in collaborazione con i carabinieri della stazione di Livorno Ferraris. Da una prima ricostruzione sembra che il macchinario dovesse essere spento, ma inspiegabilmente si sarebbe riacceso schiacciando la vittima, dipendente di un'impresa di manutenzione esterna alla ditta.

Le urla dell'uomo hanno richiamato subito l'attenzione degli operai che lavoravano, ma quando i soccorsi sono arrivati ormai era troppo tardi per salvarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

  • Abbandona un sacco lungo la strada: “pizzicato” dalle telecamere e sanzionato dai vigili

Torna su
TorinoToday è in caricamento