Scende in cantina ad aggiustare la caldaia, pensionato muore intossicato

Il dramma ad Airasca. Luigi Basta, pensionato di 66 anni, è stato trovato senza vita nella cantina di casa. A dare l'allarme il figlio che lo ha trovato senza vita incastrato tra due intercapedini

Luigi Basta, un pensionato di 66 anni, è stato trovato senza vita questa mattina nella sua abitazione di Airasca. L'uomo, ha raccontato la moglie, era sceso in cantina per controllare l'impianto di riscaldamento perché aveva notato del fumo e la cosa lo aveva insospettito.

Da quella cantina però non è più uscito. Quando i Carabinieri, chiamati dal figlio della vittima, sono arrivati hanno trovato il corpo dell'uomo incastrato tra due intercapedini.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, Luigi Basta sarebbe stato ucciso dalle esalazioni di monossido di carbonio dell'impianto provocate dalla caldaia.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Io son ben felice che la notizia sia resa nota, per far si che altri non commettano lo stesso errore, ma la notizia non ha nessun senso riportarla falsa....in ogni caso per chi fosse interessato o lo conosca, la notizia reale e sulla "La Stampa" dove ho raccontato ufficialmente la vicenda

  • Questa notizia e' falsa ad un livello tale che insulterei personalmente il giornalista, considerato che sono il nipote della vittima e mi sento toccato tra una tale calunnia

    • condoglianze!i giornalisti sono tutti dei buffoni meritano tanti schiaffi!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bimbo morto al rally di Coassolo, domani l'autopsia

  • Cronaca

    Tragedia sulla pista di go-kart, a 9 anni cade dalla minimoto e muore

  • Cronaca

    Donna scomparsa a Lanzo, il cadavere trovato sotto il Ponte del Diavolo

I più letti della settimana

  • Colto da un malore in strada, muore sotto gli occhi dei genitori

  • Incidente mortale in mattinata, deceduto un motociclista

  • Ragazzo in bici investito da un'auto: la conducente lo rimprovera e se ne va

  • Arriva al pronto soccorso con una freccia conficcata nel collo, 40enne salvato

  • Auto si ribalta in mezzo alla carreggiata: lunghe code e rallentamenti

  • Truffa dello specchietto, malviventi in azione davanti all'ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento