Giorgio: una vita per l'alpinismo finita proprio tra le 'sue' montagne

Morto sulle Alpi

Giorgio Pesando aveva 82 anni ed era un alpinista esperto

Si chiamava Giorgio Pesando, ma era conosciuto da tutti come Ciamarella, dal nome della vetta più alta delle Alpi Graie.

E' lui la vittima dell'incidente in montagna avvenuto domenica 8 ottobre 2017 nella zona di Forno Alpi Graie, nel comune di Groscavallo.

Aveva solo una grande passione: le sue montagne. Una volta affittava una casa in località Pialpetta, ora invece era solito raggiungere la zona in camper da Torino, dove risiedeva.

Tutti coloro che lo conoscono dicono che lui sarebbe stato felice così. E' morto (forse di freddo, forse per un malore) a 82 anni tra le sue vette, vicino a un piccolo torrente.

I suoi figli hanno ereditato da lui la passione per l'alpinismo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento