Morte misteriosa di un mafioso detenuto in ospedale: trovato asfissiato in stanza

Disposta l'autopsia

immagine di repertorio

Giacomo Cascalisci, 53 anni, ritenuto un esponente di spicco della mafia romana, è stato trovato morto asfissiato nella serata di ieri, domenica 26 agosto 2018, in una stanza del reparto detenuti dell'ospedale Molinette, dove era ricoverato da alcuni giorni.

La procura di Torino ha immediatamente disposto l'autopsia per capire che cosa possa essere accaduto. Sull'accaduto sono in corso le indagini della polizia penitenziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si esclude che si sia trattato di un suicidio, ipotesi sostenuta dal Sappe, sindacato di polizia penitenziaria, in un comunicato firmato dal segretario Vicente Santilli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

  • Coronavirus, nuova stretta della Regione: chiusi uffici pubblici e studi professionali fino al 3 aprile

Torna su
TorinoToday è in caricamento