Morte misteriosa di un mafioso detenuto in ospedale: trovato asfissiato in stanza

Disposta l'autopsia

immagine di repertorio

Giacomo Cascalisci, 53 anni, ritenuto un esponente di spicco della mafia romana, è stato trovato morto asfissiato nella serata di ieri, domenica 26 agosto 2018, in una stanza del reparto detenuti dell'ospedale Molinette, dove era ricoverato da alcuni giorni.

La procura di Torino ha immediatamente disposto l'autopsia per capire che cosa possa essere accaduto. Sull'accaduto sono in corso le indagini della polizia penitenziaria.

Non si esclude che si sia trattato di un suicidio, ipotesi sostenuta dal Sappe, sindacato di polizia penitenziaria, in un comunicato firmato dal segretario Vicente Santilli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento