Morte misteriosa di un mafioso detenuto in ospedale: trovato asfissiato in stanza

Disposta l'autopsia

immagine di repertorio

Giacomo Cascalisci, 53 anni, ritenuto un esponente di spicco della mafia romana, è stato trovato morto asfissiato nella serata di ieri, domenica 26 agosto 2018, in una stanza del reparto detenuti dell'ospedale Molinette, dove era ricoverato da alcuni giorni.

La procura di Torino ha immediatamente disposto l'autopsia per capire che cosa possa essere accaduto. Sull'accaduto sono in corso le indagini della polizia penitenziaria.

Non si esclude che si sia trattato di un suicidio, ipotesi sostenuta dal Sappe, sindacato di polizia penitenziaria, in un comunicato firmato dal segretario Vicente Santilli.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Moto si scontra con un motocarro: il centauro muore in breve tempo

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

Torna su
TorinoToday è in caricamento