Dalla felicità alla tragedia: George, il ragazzo timido che sognava di diventare pasticciere

Annegato nel lago con l'amico

George Lartey, ghanese di 26 anni, era a Montalto Dora dal settembre 2016

Era "un semplice e timido ragazzo del Ghana", come lo ricorda Lucia Mastromatteo della società Agathon, che gestisce i progetti di inserimento dei migranti. George Lartey è morto a soli 26 anni nella tragedia avvenuta domenica 3 giugno 2018 nel lago Pistono di Montalto Dora. Con lui ha perso la vita il suo amico Yaya Coulibaly, ivoriano di 32 anni. Il ragazzo si era gettato in acqua per recuperare un pallone, il suo amico ha cercato invano di salvarlo quando ha iniziato ad annaspare, perdendo a sua volta la vita.

"Te ne sei andato così, in pochi attimi, in questa prima domenica di caldo estivo - scrive Mastromatteo -. Un bagno al lago di Montalto, che ha portato via le tue speranze e i tuoi sogni. Dopo aver affrontato la Libia, il viaggio nel Mediterraneo ben più pericoloso, le acque del lago hanno portato via l'unica speranza che avevi e per la quale avevi lottato e hai lottano fino ad oggi, un futuro migliore".

George era "un ragazzo semplice, schivo, ma pronto a fare e a dare una mano". Era arrivato a Montalto Dora, nella struttura gestita da Agathon, l'1 settembre 2016, un mese dopo il suo sbarco a Lampedusa.

In un anno e otto mesi si stava inserendo, come racconta ancora Mastromatteo. "Lo studio della lingua italiana per te che avevi studiato poco o niente in Ghana era stato difficile, ma la voglia di fare e di sperare contano più di tutto. E così hai passato il test per i Salesiani di San Benigno, corso professionale di panificatori e pasticceri, ne andavi fiero... l'esame solo due settimane fa. Eri felice. E noi con te. Perché tutti i traguardi che voi raggiungete sono, per noi che vi seguiamo, motivo di orgoglio e di gioia. Siamo sgomenti e tristi. La nostra e la vostra casa non sarà più la stessa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

  • Paziente si lancia dalla finestra dell'ospedale: è gravissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento