Sparatoria a Montalenghe, morto in ospedale l'uomo ferito

Colpito anche un carabiniere

Gabriele Raimondi

Non ce l'ha fatta l'uomo rimasto ferito sabato 30 settembre in una sparatoria a Montalenghe. Gabriele Raimondi, 47 anni di San Giusto Canavese di etnia sinti, è stato colpito all'addome ed è morto nella notte al Cto. L'uomo, che aveva qualche precedente penale risalente a diversi anni fa, si trovava nel cortile della villetta - il cui proprietario è un parente - quando gli aggressori sono arrivati a bordo di un furgone bianco e hanno iniziato a sparare.

Non è grave invece il carabiniere del nucleo operativo di Ivrea, colpito dalla sparatoria mentre si trovava all'interno dell'abitazione per un sopralluogo. Ieri sera il militare ha ricevuto la visita del comandante provinciale dei carabinieri Emanuele De Santis.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Esce per le compere e viene uccisa: il suo cadavere trovato nei giardini della chiesa

  • Cronaca

    Già espulso, per evitare il controllo colpisce un poliziotto e cerca rifugio nel supermercato

  • Cronaca

    Ridotta in schiavitù e costretta a mettere il velo: scappa e fa arrestare il suo compagno

  • Cronaca

    Colpi di fucile contro la pizzeria chiusa: era per costringere la titolare a vendere, un arresto

I più letti della settimana

  • Follia in centro città: ferito un uomo con tre colpi d'accetta, aggressore in fuga

  • Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Nuvole su Torino, è attesa la neve

  • Doppio incidente nella notte: auto impazzita travolge tre persone, ferito gravemente il conducente

  • "Costretta ad assistere ai rapporti sessuali della mamma": donna e suo amante a processo

  • Giornata di passione per il trasporto pubblico: quattro ore di sciopero

Torna su
TorinoToday è in caricamento