Sparatoria a Montalenghe, morto in ospedale l'uomo ferito

Colpito anche un carabiniere

Gabriele Raimondi

Non ce l'ha fatta l'uomo rimasto ferito sabato 30 settembre in una sparatoria a Montalenghe. Gabriele Raimondi, 47 anni di San Giusto Canavese di etnia sinti, è stato colpito all'addome ed è morto nella notte al Cto. L'uomo, che aveva qualche precedente penale risalente a diversi anni fa, si trovava nel cortile della villetta - il cui proprietario è un parente - quando gli aggressori sono arrivati a bordo di un furgone bianco e hanno iniziato a sparare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è grave invece il carabiniere del nucleo operativo di Ivrea, colpito dalla sparatoria mentre si trovava all'interno dell'abitazione per un sopralluogo. Ieri sera il militare ha ricevuto la visita del comandante provinciale dei carabinieri Emanuele De Santis.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insetti in casa: la scutigera, l'insetto (utilissimo) che mangia gli altri insetti

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • L'eclissi penombrale della Luna Fragola: questa sera il vero spettacolo è nel cielo

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

Torna su
TorinoToday è in caricamento