Muore in ospedale dopo la rimozione delle tonsille: aperto fascicolo, disposta autopsia

Ipotesi omicidio colposo

Carlo Vallò aveva 41 anni: lascia moglie e tre figli

La procura di Torino ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo contro ignoti per la morte di Carlo Vallò, il piccolo imprenditore 41enne di Collegno che ha perso la vita per cause ancora da accertare all'ospedale di Rivoli nel pomeriggio di giovedì 26 settembre 2019, dopo che al mattino era stato sottoposto a un intervento di tonsillectomia. Contestualmente all'apertura del fascicolo è stato bloccato l'accertamento necroscopico disposto dall'Asl To3, di cui il presidio fa parte, allo scopo di consentire l'autopsia giudiziaria che verrà eseguita nei prossimi giorni. Il titolare dell'inchiesta è il pm Giovanni Caspani.

L'apertura del fascicolo è conseguente alla denuncia-querela presentata dall'avvocato Pietro Sartea, che rappresenta insieme a un collega i familiari dello scomparso. Sia i legali dei familiari, sia l'Asl hanno già nominato consulenti di parte che potranno assistere all'autopsia.

"Chiaramente - spiega l'avvocato Sartea - i miei clienti vogliono prima di tutto capire che cosa sia accaduto e se vi siano state responsabilità da parte dei medici. Si trattava di un intervento programmato da tempo e il loro caro è sempre stato in ottime condizioni di salute. Solo l'autopsia potrà stabilire se si sia trattato di un'allergia, di uno choc anafilattico, di un infarto oppure di altro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento