Morto uno dei due bambini ustionati a Rivalta di Torino

E' morto il 12enne che il 18 giugno scorso, insieme ad un altro bambino, si era ustionato a Rivalta giocando con dell'alcol, utilizzato per bruciare un formicaio. L'immediato soccorso non è bastato a tenerlo in vita

Non ce l'ha fatta uno dei due bambini che lo scorso 18 giugno era rimasto ustionato a Rivalta di Torino. I due, per gioco, avevano bruciato un formicaio con dell'alcol in un bosco non lontano dal centro abitato quando è stato investito da una fiammata dopo che un aver lanciato dell'alcol su un tizzone ardente tenuto in mano da un altro compagno di giochi.

La vittima ha solo 12 anni e, per colpa del gioco finito male, aveva da subito riportato ustioni su oltre il 60% del corpo. Insieme a lui era rimasto ferito, in maniera più lieve, un altro bambino quasi coetaneo. I due bambini erano poi corsi via verso le abitazioni circostanti per chiedere aiuto e avevano raggiunto una cascina dove erano stati prestati loro i primi soccorsi. Un residente affacciato al balcone aveva chiamato il 118 e i due erano stati trasportati in ospedale con l'elisoccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento