Folgorato ad Avigliana, muore dopo 23 giorni di agonia al Cto

Lo scorso 10 dicembre Adrian Olaru è stato investito da una scossa da 15.000 volts mentre lavorava. Nonostante i diversi interventi i medici non sono riusciti a salvarlo

I medici non sono riusciti a fare il miracolo e l'elettricista romeno di 37 anni Adrian Olaru è morto all'ospedale Cto di Torino dopo 23 giorni di agonia. Lo scorso 10 aprile l'uomo stava lavorando in una cabina elettrica dell'Enel ad Avigliana quando è stato investito all'improvviso da una scarica elettrica da 15.000 volts.

Dopo l'incidente era stato trasportato in ospedale con l'elisoccorso. Le sue condizioni erano parse da subito disperate ai medici, i quali lo hanno sottoposto a più interventi chirurgici per salvargli la vita, ma senza riuscirci.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento