Intossicati da una stufa difettosa, morti due operai in via Verolengo

Sono stati trovati senza vita in un alloggio saturo di monossido di carbonio. Le vittime avevano 25 e 34 anni e abitavano in un alloggio in via Verolengo 165

Due ragazzi tunisini sono stati trovati senza vita nella serata di ieri in un appartamento in via Verolengo 165 a Torino. Le vittime, di 25 e 34 anni, sarebbero deceduti a causa di una stufa difettosa, la quale avrebbe emanato monossido di carbonio, letale per i due giovani.

A dare l'allarme il fratello di una delle vittime, un ragazzo tunisino che viveva nello stesso appartamento con la moglie. Secondo quanto raccontato, tornando a casa aveva trovato la porta chiusa a chiave e, non riuscendo ad entrare perché nessuno rispondeva, ha chiesto aiuto ad un vicino di casa, senza però trovare rimedio al problema.  

Solo con l'intervento dei Vigili del Fuoco si è riusciti a forzare la porta. Per i due ragazzi tunisini era però troppo tardi. Sono stati trovati distesi uno sul letto e uno sul pavimento vicino al bagno senza vita. L'appartamento era talmente saturo di monossido di carbonio che fratello e compagnia hanno avuto un momento di mancamento e sono stati soccorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • Ogni giorno portava la sua fidanzata lungo la provinciale per farla prostituire: arrestato

Torna su
TorinoToday è in caricamento