Svolta Pecetto, morte Bosio: fermate tre persone dai Carabinieri

Indiziati di ricettazione e utilizzo indebito di carta di credito, questa l'accusa per i due uomini e la donna fermati quest'oggi. Sono stati loro, infatti, a prelevare soldi con la carta di Giovanni Bosio in questi giorni

I Carabinieri hanno fermato tre persone nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di Giovanni Bosio Pecetto Torinese. Sono indiziati di ricettazione e utilizzo indebito di carta di credito, quella che era sparita nell'abitazione della Bosio e che era stata usato dopo la sua morte. L'autopsia ha stabilito che la morte è avvenuta per cause naturali, ma il quadro non convince ancora del tutto gli investigatori che aspettano ancora gli esiti degli esami tossocologici disposti sul corpo della vittima dal pubblico ministero Gabriella Viglione. Le persone sottoposte a fermo sono Antonio A., 44 anni, che è stato individuato tramite filmati degli impianti di sorveglianza di alcune banche mentre effettuava prelievi con la carta di credito della vittima; Giuseppe G., 37 anni, incensurato, fermato a Diamante (Reggio Calabria) dove é andato in ferie dopo il ritrovamento del cadavere; Giuseppina G., 49 anni, operatrice socio-sanitaria.

Due delle tre persone fermate hanno ammesso di aver cenato con Giovanni Bosio la sera in cui è morto, ma al momento del decesso si trovavano nelle proprie abitazioni. Secondo gli investigatori, potrebbero aver sottratto dalla casa una vettura (ritrovata a Torino), il portafoglio, il telefono cellulare e alcuni assegni. Avrebbero usato la carta di credito per effettuare alcuni prelievi di denaro e per acquistare capi di abbigliamento. Il terzo fermato, invece, avrebbe soltanto utilizzato la carta di credito per effettuare prelievi di denaro. Tutti i prelievi di denaro sono stati effettuati nella zona di Borgo Vittoria a Torino. (ANSA)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento