Trovata morta in casa: uccisa dalle esalazioni della caldaia difettosa

Intossicata dal monossido di carbonio

immagine di repertorio

Una pensionata peruviana di 72 anni, Sara Macedo de Otero, è morta nella serata di ieri, domenica 9 dicembre 2018, in via dei Molini 20, nel centro di Chieri, dove abitava, a causa delle esalazioni di monossido di carbonio sprigionatesti nel suo appartamento, al pianterreno di un caseggiato.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno verificato che si è trattato di un problema alla caldaia per del riscaldamento difettosa, i sanitari delle ambulanze, che non hanno potuto fare nulla per salvarla e hanno constatato il decesso per l'intossicazione, e i carabinieri della compagnia cittadina, a cui competono le indagini sull'accaduto, oltre ai familiari della donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento