Aggredisce un poliziotto e con un morso gli strappa un pezzo di dito: arrestato

Immagine di repertorio

Un pregiudicato nigeriano di 23 anni, risultato irregolare sul Territorio Nazionale e con precedenti di polizia a carico, ha morso un poliziotto alla mano sinistra strappandogli la prima falange dell’anulare. L’episodio è avvenuto all’interno degli uffici della questura. L’agente è stato subito trasportato all'ospedale Cto di Torino.

Il poliziotto ha perso il polpastrello della prima falange del dito anulare della mano sinistra. L'intervento è stato eseguito con anestesia locale dall'équipe di Chirurgia della mano del dottor Bruno Battiston. Prognosi prevista di 15 giorni, salvo complicazioni.

L’aggressione

Questa mattina, martedì 21 maggio, il 23enne è stato fermato per un controllo dalla Squadra Volante in via Passo Buole e successivamente è stato accompagnato in Questura per l’identificazione.

Terminate le procedure di fotosegnalamento, il pregiudicato ha dato in escandescenze e ha aggredito l’agente della Squadra Volante. Proprio durante l'aggressione ha strappato, con un morso, un pezzo di dito al poliziotto.

Solidarietà dell’Fsp Polizia: “Noi esposti a troppi rischi e senza tutele”

Valter Mazzetti, Segretario Generale dell’Fsp Polizia di Stato: “Testimoniamo la nostra massima solidarietà al collega barbaramente aggredito a Torino, dove un immigrato ha reagito dopo il fotosegnalamento staccandogli un dito a morsi. Speriamo nella migliore riuscita dell’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto e che possa rimettersi più in fretta possibile. Questo è solo l’ultimo assurdo episodio di un’interminabile lista, in cui si annoverano aggressioni e reazioni assolutamente inimmaginabili per violenza, imprevedibilità, arroganza, da parte di chi manifesta totale lontananza dalle più comuni regole di civiltà a cui tutti siamo abituati. La gestione dei servizi connessi all’immigrazione, al netto di tutte le polemiche e le strumentalizzazioni politiche che non servono a nulla e nessuno, è fatta di queste cose, ogni giorno, in tanti luoghi. Resistenze e rifiuto di leggi e regole che si traducono in aggressioni che non possiamo descrivere, anche solo per rispetto della decenza, nei confronti di donne e uomini delle Forze di Polizia. Situazioni delicatissime e ad altissima tensione, che gli operatori devono gestire restando esposti a troppi rischi e senza le necessarie tutele”.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

+++NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO+++

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • "Intesa Sanpaolo è nuda", gli Extinction Rebellion si spogliano davanti al grattacielo

Torna su
TorinoToday è in caricamento