Disperato annuncia il suicidio, salvato dagli agenti della polizia

Voleva recidersi le vene dei polsi all'interno di un'area verde nel quartiere Mirafiori nord

Immagine di repertorio

Un 60enne, nella notte tra mercoledì e giovedì, ha contattato la centrale operativa della Questura per riferire dove avrebbero potuto ritrovare il suo corpo. Aveva deciso di suicidarsi, recidendosi le vene dei polsi con un coltello, all’interno di un’area verde nel quartiere Mirafiori nord.

Una pattuglia del Commissariato Mirafiori è giunta tempestivamente sul luogo e rintracciato l’uomo non senza alcune difficoltà dovute alla condizioni del tempo e del luogo.

L’uomo, disperato, non consentiva agli agenti di avvicinarsi, anzi minacciava di portare a compimento il suo intento mostrando una evidente ferita al polso.

Solo dopo una ventina di minuti di mediazione l’uomo lasciava cadere per terra il coltello ed acconsentiva ad essere accompagnato in una struttura ospedaliera. Tra i motivi che lo hanno condotto al gesto vi sono anche problemi di carattere economico-familiare.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

Torna su
TorinoToday è in caricamento