Centri accoglienza migranti: arrestato avvocato, nei guai anche il capo di gabinetto della prefettura

Spese gonfiate e maltrattamenti

immagine di repertorio

Il capo di gabinetto della prefettura di Torino, Alessandra Lazzari, è indagata dalla procura di Imperia per abuso d’ufficio nell'ambito dell’inchiesta della guardia di finanza sulla gestione di alcuni centri di accoglienza per migranti affidati alla cooperativa sociale piemontese Caribù.

Quattro persone, tra cui l'avvocato di torinese Guido Tabasso, 67 anni, sono state arrestate ieri, mercoledì 17 luglio 2019, su ordine del giudice Paolo Luppi con l’accusa a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e autoriciclaggio in concorso e frode in forniture pubbliche.

L'accusa è di avere comunicato alla prefettura un numero di migranti presenti nei centri di Sanremo e Vallecrosia doppio rispetto a quello reale di avere così gonfiato i costi. E nello stesso tempo c'è anche l'accusa di avere maltrattato gli stessi migranti, con botte e umiliazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di trasferirsi a Torino, Lazzari lavorava per la prefettura di Imperia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insetti in casa: la scutigera, l'insetto (utilissimo) che mangia gli altri insetti

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Tragedia nel palazzo: morto dopo essere caduto nel vano ascensore

Torna su
TorinoToday è in caricamento