Migranti: in 14 tentano la traversata nella neve, 10 restano bloccati e vengono soccorsi

Gli altri sono in Francia

immagine di repertorio

Dieci migranti che hanno tentato la traversata in montagna verso la Francia partendo da Claviere sono rimasti bloccati nella neve nella serata di ieri, giovedì 15 novembre 2018. Altri quattro invece sono riusciti a proseguire in territorio transalpino e se ne sono perse le tracce.

L'operazione di recupero ha visto in campo i tecnici del soccorso alpino e speleologico piemontese dell'alta Valsusa, i vigili del fuoco, il soccorso alpino della guardia di finanza e i carabinieri.

L'intervento si è chiuso intorno alle 3 di questa mattina. Alcuni sono stati recuperati lungo la strada che da Cesana conduce a Sagnalonga, altri a monte dell'impianto sciistico La Coche di Claviere e altri ancora al confine di stato tra Claviere e Monginevro.

Poiché mancavano all'appello altre quattro persone, una squadra è nuovamente salita fino al Col Saurel dove ha individuato nella neve quattro tracce evidenti che scendevano in territorio francese. Per competenza, l'intervento è stato passato ai soccorritori transalpini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti i migranti recuperati sono stati consegnati alle autoambulanze e trasportati nel presidio sanitario di Oulx. Tutti sono in buone condizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

Torna su
TorinoToday è in caricamento