La contabilità “è parallela”, medico nei guai: sequestrati conti correnti, auto di lusso e case

I finanzieri hanno accertato un’evasione fiscale per circa 2 milioni di euro. L'uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Torino per vari reati tributari

Immagine di repertorio

Un alto tenore di vita che non rifletteva le sue dichiarazioni che presentavano redditi esigui, a volte addirittura in perdita. Dopo un’indagine della Guardia di Finanza di Torino è così finito nei guai un chirurgo estetico con la passione per le auto di lusso (disponeva di un paio di Lamborghini), la coltivazione dei vigneti e immobili vari, ormai sottoposti a sequestro insieme all’annessa lussuosa tenuta di campagna.

Il medico torinese 40enne risultava fittiziamente residente all’estero, ma titolare di diversi studi medici nel nord Italia nonché consulente in alcune strutture sanitarie del torinese.

La contabilità parallela

I Finanzieri del Gruppo Torino hanno trovato agende e appunti, tutto rigorosamente improvvisato e ben nascosto, una sorta di contabilità parallela anche perché della contabilità ufficiale non c’era traccia. Su queste agende il professionista annotava tutte le sue prestazioni professionali che potevano oscillare dai 200 sino ai 5.000 euro e anche oltre, per gli interventi e le consulenze più importanti.
 
I Finanzieri, ricorrendo anche a semplici appostamenti in città, nonché notizie comunemente reperibili su internet e utilizzando le numerose e diversificate banche dati in uso all’Amministrazione finanziaria, hanno posto fine a questa condotta del professionista. Al termine delle indagini, i militari hanno accertato un’evasione fiscale per circa 2 milioni di euro.

Il sequestro dei beni

Il medico è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Torino per vari reati tributari e per lui è scattato, su disposizione del Tribunale di Torino, il sequestro dei beni a futura garanzia per il danno causato alla comunità. Tra questi si possono annoverare: una tenuta di campagna, con una estesa coltivazione di vigneti, uno chalet di montagna, alcuni appartamenti a Torino e le somme rinvenute su diversi conti correnti. 
 

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento