Medicina, è morto Carlo Torre, il medico dei "casi celebri"

Malato di tumore, l’anatomopatologo si è spento presso l’ospedale di Lanzo Torinese. Tra i suoi casi il delitto di Cogne e la difesa di Amanda Knox

Lutto nel mondo della medicina torinese. Si è infatti spento a causa di un tumore, all’età di 69 anni, l’anatomopatologo Carlo Torre, uno dei più celebri medici legali di Torino. 

Figlio d’arte – il padre era direttore della facoltà di psichiatria di Torino e aveva curato, tra gli altri, il filosofo Friedrich Nietzsche – Torre si era laureato in medicina e chirurgia nel 1971, divenendo in seguito docente universitario.

Famosi i fatti di cronaca a cui ha legato la sua vita accademica e professionale, dal caso legato alla morte di Enrico Mattei fino alla difesa di Amanda Knox, passando per la morte della giornalista Ilaria Alpi e l’omicidio della studentessa Marta Russo. Torre aveva prestato inoltre consulenza nei delitti di Cogne ed Erba.

Il decesso è avvenuto presso l’ospedale di Lanzo Torinese. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento