Neonato morto durante il parto: due medici e un'ostetrica rinviati a giudizio

Contestato il mancato cesareo

immagine di repertorio

Si farà il processo chiesto dalla pm torinese Rossella Salvati per la morte di un neonato durante un parto all'ospedale di Rivoli la notte del 13 dicembre 2014.

Due medici e un'ostetrica sono accusati di omicidio colposo per avere rifiutato il cesareo chiesto dalla madre, una giovane italiana residente in zona.

La decisione è stata presa oggi, venerdì 14 dicembre 2018, dal giudice Stefano Sala a conclusione dell'udienza preliminare. I tre imputati sono stati rinviati a giudizio e il processo si aprirà a giugno.

La famiglia del neonato si è costituita parte civile, assistita dall'avvocato Roberto Franco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Auto si schianta contro un muro: donna morta sul colpo

  • Scossa di terremoto in serata: scossa avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Giovane carabiniere investito mentre interviene su altro incidente: è gravissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento