Figlio 24enne picchia il padre e lo manda all’ospedale, arrestato

L'episodio a Mazzè, nel Torinese. Il genitore più di una volta aveva nascosto le violenze subite

Una brutta storia di violenza domestica, un figlio che non lavora e non studia ma che trova il tempo di picchiare suo padre e di mandarlo all’ospedale. Una storia alla quale i carabinieri hanno posto fine arrestando il ragazzo lo scorso venerdì.

I protagonisti di questa vicenda risiedono nel comune di Mazzè, 4mila abitanti nel Canavese, in provincia di Torino. Il giovane è un 24enne con problemi di salute, che più di una volta ha malmenato il padre, mandandolo addirittura al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso lo scorso 25 gennaio.

Quella volta, il ragazzo lo aveva aggredito con pugni e calci, oltre a ferirlo con un oggetto in ferro. Il genitore se l’era cavata con un mese di prognosi, ma la Procura di Ivrea aveva deciso di aprire un inchiesta, al termine della quale era stata emessa l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Quindi, la settimana scorsa, ecco l’arresto, eseguito dai carabinieri della stazione di Caluso con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. Ciò che tuttavia stupisce è il fatto che il padre, più di una volta, abbia coperto le violenze subite senza mai sporgere denuncia nei confronti del figlio.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento