Uccide la moglie al termine di un litigio, tragedia a Pinerolo

Dopo aver compiuto l'omicidio ha ripulito il luogo del delitto, ha chiamato i parenti e scritto i motivi del suo gesto in una lunga lettera. La vittima della tragedia è la sessantaquattrenne Maria Pia Garnero

Ha ucciso la moglie a coltellate, ha ripulito la scena del crimine e poi ha avvisato i parenti della tragedia avvenuta mentre in una lettera scriveva i motivi del gesto. Tutto questo è successo nel giro di poche ore a Pinerolo, nella casa dove da anni vivevano sia l'uxoricida Lorenzo Ostella, 65 anni, sia la vittima Maria Pia Garnero, 64 anni.

Il delitto si è consumato durante la notte. Al termine di un violento litigio l'uomo ha colpito la donna con più fendenti fino ad ucciderla. Poi è rimasto in casa per diverse ore, tempo in cui ha ripulito le macchie di sangue e nascosto il corpo della moglie, ormai privo di vita. Prima di capire cosa fare si è sbarazzato di tutta la roba insanguinata (compresa una vestaglia), buttata in un cassonetto ad oltre un chilometro di distanza dall'abitazione.

Tornato a casa ha preso carta e penna e in una lunga lettera ha scritto i motivi che lo hanno portato a compiere un gesto così estremo e giustificando il tutto con le crisi nervose della moglie.

Molte ore dopo l'omicidio l'uomo ha avvisato i parenti. Con una telefonata denunciava l'accaduto, chiedendo se qualcuno potesse andare a trovarlo a casa. Alla porta dell'abitazione però si sono presentati i Carabinieri e l'uomo non ha opposto alcuna resistenza. Portato in caserma Lorenzo Ostello è stato sottoposto ad un lungo interrogatorio che ha anticipato l'apertura di un fascicolo del pm Vito Destito per omicidio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento