Uccide la moglie al termine di un litigio, tragedia a Pinerolo

Dopo aver compiuto l'omicidio ha ripulito il luogo del delitto, ha chiamato i parenti e scritto i motivi del suo gesto in una lunga lettera. La vittima della tragedia è la sessantaquattrenne Maria Pia Garnero

Ha ucciso la moglie a coltellate, ha ripulito la scena del crimine e poi ha avvisato i parenti della tragedia avvenuta mentre in una lettera scriveva i motivi del gesto. Tutto questo è successo nel giro di poche ore a Pinerolo, nella casa dove da anni vivevano sia l'uxoricida Lorenzo Ostella, 65 anni, sia la vittima Maria Pia Garnero, 64 anni.

Il delitto si è consumato durante la notte. Al termine di un violento litigio l'uomo ha colpito la donna con più fendenti fino ad ucciderla. Poi è rimasto in casa per diverse ore, tempo in cui ha ripulito le macchie di sangue e nascosto il corpo della moglie, ormai privo di vita. Prima di capire cosa fare si è sbarazzato di tutta la roba insanguinata (compresa una vestaglia), buttata in un cassonetto ad oltre un chilometro di distanza dall'abitazione.