Giovane margaro colpito da un fulmine passa la notte in alpeggio, poi arriva l'elisoccorso

E' stato assistito in quota

immagine di repertorio

Un giovane margaro è stato colpito da un fulmine la sera di martedì 24 luglio 2018 nella zona dell'Alpe Giua, nel territorio comunale di Locana.

Il ragazzo stava lavorando con il padre per sistemare l'alpeggio, che avrebbe ospitato le loro mandrie nei giorni successivi. La scarica, fortunatamente, lo ha colpito solo di striscio, sbalzandolo a terra e provocandogli varie ecchimosi, dolori agli arti e formicolii diffusi per tutto il corpo.

Immediatamente si sono mobilitate le squadre del soccorso alpino, tra cui anche quelle volontarie di Ceresole Reale e Locana. I volontari, utilizzando il carrello di servizio della condotta forzata dell'Iren, si sono portati in quota e dalla fermata del carrello, in circa un'ora a piedi, hanno raggiunto l'alpeggio. Il responsabile sanitario della delegazione, dopo avere constatato l'entità delle ferite e la relativa stabilità delle condizioni, ha deciso di non intraprendere una difficile discesa in barella, nella totale oscurità e su terreno molto impervio, e di attendere l'alba, per il trasporto in elicottero.

Nella tarda mattinata di ieri, mercoledì 25, il ferito è stato finalmente trasportato all'ospedale di Ivrea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento