No Tav: la protesta non si placa. "Dalle 18 blocchiamo tutto. Dappertutto"

I manifestanti No Tav si sono dati appuntamento oggi pomeriggio, a partire dalle 18, per continuare la protesta. Questa volta gli attivisti non si faranno sentire solo in Val Susa, ma anche in molte altri città d'Italia

La protesta dei No Tav non si ferma neanche dopo l'allontanamento - dopo tre giorni di occupazione - dall'autostrada Torino-Bardonecchia. Anzi, dall'assemblea tenuta ieri in serata a Bussoleno, è iniziata a circolare voce che le iniziative aumenteranno. "Domani (oggi, ndr) blocchiamo tutto, dappertutto, alle 18": questa frase riecheggia proprio dall'assemblea e tiene in allarme le forze dell'ordine.

Su alcuni siti internet si sono già dati appuntamento gli attivisti No Tav, non solo in Val Susa, ma anche nel resto d'Italia. Durante l'assemblea a Bussoleno il movimento ha anche accusato la Questura di Torino "di cariche violentissime, caccia all'uomo, vetrate dei bar distrutti per un rastrellamento di antica memoria, macchine parcheggiate vandalizzate e altro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento