Si masturbava davanti alle ragazzine: scoperto e denunciato

Grazie alle telecamere

Immagine di repertorio

Quasi ogni giorno prendeva la propria auto e da Torino si recava a Borgaro, tra via Diaz e via Martiri della Libertà, nella zona a ridosso della stazione ferroviaria e della piscina comunale.

Poi, appena passava una ragazzina, attirava la sua attenzione per poterle mostrare cosa stava facendo in quel preciso istante: una masturbazione alla luce del sole, seppur all'interno della sua macchina.

I fatti sono successi, a più riprese, a cavallo fra luglio e agosto. Almeno fino a quando quel 37enne di Torino non è stato fermato dai carabinieri della stazione di Caselle e denunciato a piede libero per atti osceni in luogo pubblico e molestie alla persona.

I militari sono intervenuti a seguito di una serie di segnalazioni da parte di cittadini, che ripetutamente hanno sentito delle ragazzine urlare, vedendole fuggire dalla paura dopo essersi imbattute in quell'uomo, che senza alcun ritegno esibiva i propri genitali e provava in ogni modo a farsi vedere dalle ragazzine mentre era intento a masturbarsi. 

A dare una svolta all'indagine ci hanno pensato le immagini del sistema di videosorveglianza comunale, con gli occhi elettronici gestiti dalla polizia locale che sono stati in grado di permettere ai carabinieri la ricostruzione dettagliata del percorso effettuato dall'uomo, gli orari durante i quali rimaneva nella zona fra la stazione e la piscina e la tipologia di auto usata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento