Maltratta la moglie e la umilia in pubblico, lei lo denuncia e viene trovata una pistola

Anche dieci cartucce

La pistola sequestrata dai carabinieri

I carabinieri della stazione di Chieri hanno denunciato, venerdì 10 gennaio 2020, un italiano di 54 anni, operaio, residente a Pino Torinese, per aver aggredito fisicamente e avuto un atteggiamento vessatorio nei confronti della convivente negli ultimi due anni, spesso anche in pubblico, dove veniva continuamente umiliata.

È stata lei, una romena di 39 anni, a denunciarlo poiché non ce la faceva più a subire i suoi comportamenti.

Nel corso di una perquisizione domiciliare, i militari hanno trovato e sequestrato una pistola risultata rubata nel 2018, e altre dieci cartucce, che sono state sequestrate.

L’uomo è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, ricettazione di arma rubata e detenzione abusiva di munizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’ambito della stessa attività investigativa, i carabinieri Pino Torinese hanno arrestato un italiano di 25 anni per aver maltrattato e aggredito i propri genitori dal mese maggio di del 2019 a pochi giorni fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Tragedia in farmacia: stramazza a terra mentre è in attesa di comprare le medicine

Torna su
TorinoToday è in caricamento