Muore colto da malore mentre lavora con l'escavatore, il mezzo poi si ribalta

Inutili tutti i soccorsi

L'escavatore che si è ribaltato dopo il malore dell'uomo

Battista Alasonatti di 75 anni, titolare di una ditta di Pessinetto, dove risiedeva, è morto nel pomeriggio di oggi, martedì 5 giugno 2018, in via Varisella a Vallo Torinese, dove stava lavorando con un escavatore che si è ribaltato in un prato.

Verosimilmente è stato ucciso da un infarto mentre era alla guida del mezzo. Il ribaltamento sarebbe successivo. Inutili i soccorsi dei medici delle ambulanze, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo.

Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, i carabinieri e gli ispettori dello Spresal dell'Asl To4, a cui competono formalmente le indagini sull'accaduto.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

Torna su
TorinoToday è in caricamento