Muore colto da malore mentre lavora con l'escavatore, il mezzo poi si ribalta

Inutili tutti i soccorsi

L'escavatore che si è ribaltato dopo il malore dell'uomo

Battista Alasonatti di 75 anni, titolare di una ditta di Pessinetto, dove risiedeva, è morto nel pomeriggio di oggi, martedì 5 giugno 2018, in via Varisella a Vallo Torinese, dove stava lavorando con un escavatore che si è ribaltato in un prato.

Verosimilmente è stato ucciso da un infarto mentre era alla guida del mezzo. Il ribaltamento sarebbe successivo. Inutili i soccorsi dei medici delle ambulanze, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo.

Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, i carabinieri e gli ispettori dello Spresal dell'Asl To4, a cui competono formalmente le indagini sull'accaduto.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento