Non si presenta al lavoro e il datore lancia l’allarme: uomo soccorso in casa

Colto da malore e poi caduto a terra

Immagine di repertorio

Nel pomeriggio di lunedì 15 aprile 2019 agenti del reparto operativo speciale della polizia municipale sono stati contattati da un datore di lavoro che segnalava loro che, da alcuni giorni, un dipendente 55enne non aveva più dato notizia di sé e non si era recato sul posto di lavoro. 

Gli agenti sono andati presso l'abitazione del dipendente, in via Gorizia, dove hanno suonato inutilmente e a lungo il campanello prima di riuscire a contattare un parente che ha permesso loro di entrare nell’alloggio. 

Qui l’uomo, che era ancora cosciente, è stato trovato steso a terra e con una ferita al capo. Probabilmente è stato colto da malore e poi è caduto sul pavimento. Il 55enne è stato raggiunto dai sanitari del 118 e trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano. È stato poi trasferito al Cto, dove è stato ricoverato con una prognosi di 60 giorni.
 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • bravo il datore di lavoro

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia in cantiere: operaio muore sotto il crollo di uno scavo

  • Attualità

    La mongolfiera di Borgo Dora continuerà a volare: c'è un compratore

  • Cronaca

    Compensi troppo bassi per presidenti di seggio e scrutatori: si teme per la defezione di massa

  • Cronaca

    Fuggono per eludere i controlli: due uomini di Torino bloccano l'aeroporto di Bologna per quasi due ore

I più letti della settimana

  • Più 42 nuovi negozi e 600 addetti: Settimo Cielo è il parco commerciale più grande d’Italia

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Investita all'ultimo mese di gravidanza: caccia al pirata della strada. Poi parto miracoloso in ospedale

  • Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Brutto incidente in tangenziale: ragazza in ospedale, traffico paralizzato

Torna su
TorinoToday è in caricamento