Scoperto l’outlet del rubato e scovati due ladri di energia elettrica: 3 arrestati

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

In un magazzino di proprietà di un 40enne romeno i militari hanno trovato 3 stufe a pellet rubate a Castellamonte il 4 luglio 2016, una finestra Velux rubata a Nole, vario materiale Chicco e Giordani, tra cui culle e lettini, aerosol e biberon, rubati a Nichelino, e 1000 litri di olio per motori marca Q8. L’uomo, domiciliato al confine tra Borgaro e Torino, in strada del Villaretto, è stato arrestato dai carabinieri di Leini per ricettazione.

La refurtiva, del valore di 45mila euro, è stata restituita ai legittimi proprietari. Sono in corso accertamenti per risalire alla provenienza dell’olio per motori.

Il sopralluogo sull’area esterna confinante con l’”outlet del rubato” ha evidenziato l’esistenza di un allaccio abusivo alla rete elettrica. Gli accertamenti dei carabinieri hanno permesso di identificare i clienti del 40enne e di arrestare per furto una 44enne e un 46enne domiciliari nella stessa zona. Si è accertato, con l’ausilio di due tecnici Enel, che la coppia alimentava la propria abitazione dal 2015 mediante allaccio diretto alla rete elettrica pubblica.
 

Potrebbe Interessarti

  • Coppia fa sesso davanti all'ospedale Oftalmico, in pieno centro città: video

  • Cuoco uccide il giardiniere a coltellate: gli istanti dopo l'omicidio

  • Risse, strattoni e urla in mezzo alla strada: i tossici mettono in subbuglio il lungo fiume

  • Donna si lancia dalla finestra mentre la polizia sgombera la palazzina: video

Torna su
TorinoToday è in caricamento