Zaino gettato in casa e porta chiusa troppo velocemente, tentativo vano: pusher arrestato

Poliziotti arrivati sul posto per la segnalazione di una lite in famiglia

Immagine di repertorio

Gli agenti della Squadra Volante intervenuti, ieri notte, in un alloggio di via Chiesa della Salute per la segnalazione di una lite in famiglia hanno anche trovato oltre 650 grammi di droga nell’abitazione di un pusher 26enne nigeriano. L’uomo è stato arrestato per spaccio e denunciato per lesioni in quanto aveva appena colpito la sua fidanzata ferendola al volto durante il litigio.

La donna è stata trovata sul pianerottolo dell’appartamento, seduta per terra, mentre il compagno alla vista degli agenti ha gettato all’interno dell’appartamento il suo zaino, chiudendo velocemente la porta d’ingresso. L’uomo ha tentato anche di allontanare dal pianerottolo i poliziotti dirigendoli verso la scalinata, fornendo i suoi documenti e indicando di scendere in strada per spiegare l’accaduto. 

Gli agenti, insospettiti dal comportamento dell’uomo, hanno fatto ingresso in casa e verificato il contenuto dello zaino: al suo interno c’erano 8 involucri di cocaina, un bilancino di precisione e un manganello telescopico. Invece, all’interno di un giubbotto riposto in camera da letto, i poliziotti hanno trovato altri 11 sacchetti in cellofan contenenti eroina e cocaina e 2 telefoni cellulari.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento