I volontari sulle ambulanze sono in realtà lavoratori in nero: multa da 200mila euro alla pubblica assistenza

Smascherata dalla trasmissione tv

La sede della Croce Bianca Valsusina, in piazza Formazione Stellina a San Giuliano di Susa

I volontari a bordo delle ambulanze erano in realtà lavoratori stipendiati in nero. È quanto ha accertato la guardia di finanza di Susa dopo un servizio della trasmissione Nemo di Rai 2 andato in onda il 4 maggio 2017 sulla pubblica assistenza Croce Bianca Valsusina di via Formazione Stellina a San Giuliano di Susa.

I militari hanno inflitto al presidente dell'associazione una maxi-multa da 214mila euro ritenendo che, come mostrava il servizio televisivo, di volontariato tra i 32 soccorritori in carico vi fosse ben poco ma che si trattasse piuttosto di lavoro dipendente vero e proprio, in cui gli stipendi venivano erogati in buoni pasto e rimborsi spese (30 euro al giorno, rivelava il servizio, che per alcuni poteva significare uno stipendio di circa 700 euro mensili).

"Vere e proprie attività lucrative, quelle riscontate dagli investigatori delle Fiamme Gialle, sicuramente non indirizzate al perseguimento delle finalità di carattere sociale a cui l’ente è preposto", dicono i finanzieri.

Le trasgressioni contestate alle norme del settore no-profit sono numerose e si sono protratte, secondo gli investigatori, almeno dal 2013. Contestata anche l'evasione contributiva, previdenziale e assicurativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento