Lancio di uova da un'auto in corsa: ferita campionessa italiana di lancio del disco

Lesionata la cornea

Foto dal profilo facebook di Daisy Cacao Osakue

Colpita al volto Daisy Osakue, campionessa italiana under 23 di lancio del disco, da un uovo gettato con violenza da un’auto in corsa, e a distanza ravvicinata, nella serata di domenica 30 luglio. L’episodio si è verificato dopo l’una di notte a Moncalieri in corso Roma angolo via Vico.

Alcune persone a bordo di Fiat Doblò hanno lanciato delle uova contro la giovane 22enne, con cittadinanza italiana, intenta ad attraversare la strada. La ragazza è stata soccorsa da alcuni passanti e raggiunta dal personale del 118 che ha provveduto a trasportarla all’Ospedale Oftalmico di Torino dove le è stata riscontrata la “lesione della cornea”. Ora rischia di non poter partecipare agli imminenti campionati europei di atletica di Berlino per i quali era stata convocata (L'intervista).

Le prime verifiche, effettuate dai carabinieri, hanno escluso che l’azione sia riconducibile a discriminazione razziale e inoltre gli inquirenti aggiungono che la campionessa non è stata insultata né picchiata. "Uil gesto non è stato accompagnato da insulti a sfondo razziale - riferisce la ragazza - Io penso che nessuno a mezzanotte vada in giro con un uovo in mano. Se non lo avessero lanciato contro di me forse lo averebbero lanciato contro un palazzo. Ho visto l’auto che accelerava verso di me e quando mi è stata allineata sono stata colpita”.

Sull’episodio è intervenuto in mattinata il gruppo Giovani Democratici Piemonte di cui Daisy Cacao Osakue fa parte: “Ciò che è avvenuto è inaccettabile e disgustoso. Noi siamo e saremo in tutto e per tutto al suo fianco nella battaglia per chiedere giustizia: vogliamo che questi criminali vengano trovati, processati e condannati. E’ ora di smetterla di sottovalutare le aggressioni ai danni di persone che come unica colpa hanno quella di avere un diverso colore della pelle”.

Continuano le indagini e gli accertamenti dei carabinieri per identificare gli occupanti della vettura. La stessa auto era già stata segnalata nei giorni scorsi, a Moncalieri, per aver lanciato le uova conto i passanti. Il 5 luglio si è verificato un episodio simile anche a La Loggia.

I due episodi precedenti a Moncalieri

Primo episodio: avvenuto nella notte tra il 14 e il 15 luglio in Strada Sanda 47 Moncalieri. Un pensionato ha segnalato il lancio di uova contro la sua abitazione.
 
Secondo episodio: avvenuto il 25 luglio intorno alle 23.30. Tre donne, non di colore, sono state colpite al braccio da uova lanciate da un’auto in corsa (la stessa di stanotte), mentre uscivano da un ristorante di strada Genova a Moncalieri.

L'intervento di Sergio Chiamparino

In merito all’aggressione subita ieri sera a Moncalieri da Daisy Osakue, il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Negli ultimi giorni si sono verificati parecchi episodi di aggressioni, e anche se non per tutti è stato accertato un movente razzista, è evidente il rischio di un imbarbarimento della nostra comunità, che potrebbe portare facilmente a far prevalere le peggiori pulsioni razziste, sessiste e omofobe. E temo che questo avvenga quando, anziché contribuire a circoscrivere e mitigare le paure che ci sono e sono diffuse, le si alimentano senza sosta, a volte anche strumentalizzandole a fini politici ed elettorali, senza preoccuparsi degli effetti di un clima di sospetto e paura mal governato. A Daisy Osakue un abbraccio affettuoso e l’augurio di una pronta guarigione”.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento