Lancia cassonetto dalla scarpata e ferisce gravemente un ragazzino in spiaggia: denunciato

Giovane torinese in vacanza

La spiaggia di Bergeggi (foto ANSA)

È un ragazzo 17enne torinese di Borgo Vittoria l'autore del lancio del cassonetto dei rifiuti dalla scarpata fino alla spiaggia di Bergeggi (Savona) che ha provocato il ferimento grave di un ragazzino francese la notte di sabato 3 agosto 2019. La vittima, un 12enne, stava dormendo vicino alla tenda in cui si trovavano i genitori e anche la sorella 14enne che si era spostata poco prima, altrimenti sarebbe stata perfettamente nella traiettoria del lancio (invece ha colpito di rimbalzo il fratello).

Il giovane, individuato dai carabinieri del comando provinciale di Savona, ha provato inizialmente a negare, a dire che non ne sapeva nulla. Poi le tante contraddizioni lo hanno tradito e ha confessato, dicendosi "molto dispiaciuto" e aggiungendo di essere stato ubriaco e di non sapere che vi fossero delle persone che dormivano lì sotto, credendo che il cassonetto sarebbe finito in mare.

Invece, il ragazzino ferito è gravissimo. "E' ancora ricoverato in terapia intensiva e la prognosi resta riservata - dicono dall'ospedale -. Resta in terapia intensiva per proseguire nel monitoraggio dell'evoluzione della situazione neurologica". Del resto, il cassonetto pesava dieci chili.

Il giovanissimo autore della bravata, denunciato alla procura dei minori di Genova per lesioni aggravate, era in vacanza con i familiari a Spotorno e aveva passato la notte in discoteca. Era ubriaco e aveva fame ma il chiosco dei panini era chiuso. Il lancio sarebbe stata una reazione rabbiosa a questo, dovuta anche alla mente offuscata dall'alcol. "Non si è trattato di un gesto finalizzato a colpire i campeggiatori abusivi sulle spiagge", hanno detto i carabinieri.

Un secondo ragazzo, poco dopo, ha lanciato un secondo cassonetto, probabilmente per emulazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno nella notte: bruciano cataste di carta nella ditta, le ceneri volano sui balconi

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento