Ladri di rame in trasferta fuggono a tutta velocità, ma si schiantano contro un albero

Bloccati dopo la fuga nei campi

Il furgone carico di cavi rubati recuperato a Savigliano

Dal campo nomadi di via Germagnano fino a Savigliano (Cuneo) per rubare oltre una tonnellata di cavi di rame. Protagonisti dell'accaduto, la notte di venerdì 5 aprile 2019, sono stati tre rom romeni che sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo radiomobile locale con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione.

La pattuglia, ferma a un posto di controllo, aveva intimato l'alt alla monovolume su cui viaggiavano, ma essendo carica della refurtiva il terzetto non si era fermato dando vita a un inseguimento a tutta velocità lungo via Cuneo. Dopo alcune centinaia di metri, però, la vettura si era andata a schiantare contro un albero. I tre erano stati acciuffati dopo una corsa nei campi circostanti, non senza un tentativo di colluttazione con i militari dell'Arma.

I cavi (mille metri di lunghezza, una tonnellata e due quintali di peso) sono risultati rubati a un impianto fotovoltaico della zona. Erano stati tagliati in svariati pezzi lunghi poche decine di metri per agevolarne il carico e il trasporto. Il loro valore è di circa 7mila euro.

I tre si trovano ora nel carcere di Cuneo. L'arresto è stato convalidato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento