Sotto il ponte i rifiuti: a Italia '61 una discarica in mezzo al fiume

Il consigliere Cesare Carbonari denuncia la presenza, in mezzo al fiume Po, di una discarica con decine di bottiglie e altri oggetti di plastica portati dalla corrente

NIZZA MILLEFONTI - Sotto il ponte c’è una discarica. In mezzo al fiume, per di più. Il caso è stato sollevato dal consigliere del Pd Cesare Carbonari: sotto la passerella del parco di Italia ’61 si nasconde in realtà una discarica di oggetti, prevalentemente di plastica, trasportati dalla corrente. Bottiglie, sacchetti, tappi e altro ancora: c’è davvero di tutto, con un grave rischio per l’ambiente. Di certo, non una bella immagine di Torino per chi vuole fare quattro passi sulle sponde del fiume.

I rifiuti hanno iniziato ad arrivare su questa piccola isola dopo l’ultima piena del fiume, e da allora sono sempre di più. Il rischio è che una nuova piena possa portarli via, contribuendo all’inquinamento del Po.

Il consigliere Carbonari ha scritto al coordinatore al verde della Circoscrizione Nove, Rosario Borello, e al presidente Giorgio Rizzuto, chiedendo loro di attivarsi per capire a chi spetti la rimozione di quell’isolotto di spazzatura: “il fatto che il problema sia sotto le finestre degli ospiti internazionali del Campus dell'ONU non da certo una bella immagine alla nostra città”, afferma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

Torna su
TorinoToday è in caricamento