Brucia due semafori rossi, scappa dalla polizia e si schianta contro un'auto

La corsa dell'uomo è terminata con un incidente stradale avvenuto a due passi dal mercato di piazza Campanella

La polizia lo ha inseguito per alcuni isolati, imponendogli l’alt dopo una serie di infrazioni al codice della strada. Il motociclista che ieri ha bruciato un paio di semafori rossi tra via Lessona e via Bianchi è finito nelle mani degli agenti dopo un inseguimento per le vie di Borgata Parella.

Una corsa terminata in un incidente stradale avvenuto a due passi dal mercato di piazza Campanella. A causa di una brusca sterzata il centauro è carambolato addosso ad una Hyundai di colore grigio, con a bordo un 50enne che non ha potuto fare niente per evitare la moto. L’auto, infatti, stava svoltando in piazza Campanella e si è accorta solo all’ultimo secondo dell’arrivo della motocicletta.

Il centauro, a causa del brutto colpo, è stato soccorso da un'ambulanza. Prima dell’intervento della polizia municipale, per gli accertamenti del caso. L’uomo dovrà rispondere alla polizia e spiegare il perché di quella folle corsa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio all'ex Moi: trovato uomo con il cranio fracassato

  • Cronaca

    Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Cronaca

    La droga entra ed esce dal bar: nuovo provvedimento di chiusura, stavolta per un mese

  • Cronaca

    "Ho ucciso mio figlio con un cavo", ma per l'autopsia è morto per arresto cardiaco

I più letti della settimana

  • Follia in centro città: ferito un uomo con tre colpi d'accetta, aggressore in fuga

  • Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Nuvole su Torino, è attesa la neve

  • "Costretta ad assistere ai rapporti sessuali della mamma": donna e suo amante a processo

  • Colta da un malore in casa, mamma muore tre ore dopo: indagati sanitari dell'ambulanza e medico del pronto soccorso

  • Soffoca il figlio con un cavetto del computer poi chiama i carabinieri: “Venite a prendermi”

Torna su
TorinoToday è in caricamento