Iniezioni sperimentali non autorizzate a 14 pazienti: indagato un oculista

Mancava ok comitato etico

Il vecchio ospedale oftalmico di via Juvarra, dove sono state praticate le iniezioni

Un oculista dell'ospedale oftalmico è indagato dalla procura di Torino per avere praticato iniezioni sperimentali, senza avere alcuna autorizzazione a farlo da parte del comitato etico competente, del farmaco Avastin per il trattamento dello pterigio, una degenerazione anomala della congiuntiva.

I carabinieri del nucleo antisofisticazione (Nas) di Torino, a conclusione di indagini, hanno accertato che, nel corso del 2017, il medico aveva promosso la sperimentazione clinica su 14 pazienti del presidio ospedaliero di via Juvarra.

Oltre che all'avviso di garanzia, il medico, che da dicembre 2017 lavora in un'altra struttura ospedaliera, è stato segnalato anche all'autorità giudiziaria.

I pazienti erano informati che le iniezioni avvenivano a livello sperimentale. Tuttavia, non sapevano che il comitato etico non le aveva mai autorizzate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento