Abusi sessuali su quattro ragazzine durante le ripetizioni: arrestato ingegnere

Ai domiciliari a casa con la moglie

immagine di repertorio

Un ingegnere italiano 80enne residente in corso Unione Sovietica è stato arrestato e messo ai domiciliari dalla polizia giudiziaria della procura di Torino con l'accusa di avere abusato sessualmente di quattro studentesse di età compresa tra 14 e 17 anni a cui dava ripetizioni. I fatti contestati dal pm Lisa Bergamasco, che ha coordinato le indagini, vanno dal 2007 al 2018 e non è detto che le vittime siano soltanto quelle: alcune giovani, infatti, potrebbero non averlo denunciato.

Le indagini sono partite dalla confessione di una ragazza 15enne alla psicologa che l'aveva presa in cura dopo l'accaduto. La professionista aveva poi segnalato tutto all'autorità giudiziaria. Nel corso delle indagini è stata sequestrata un'agenda contenente i nomi di diverse ragazze. A molte di loro, dopo gli abusi sessuali, l'uomo si era offerto di dare ripetizioni gratuite.

Gli abusi avvenivano nello studio del professionista, che ora sarà costretto a rimanere in casa. Con la moglie che, tra l'altro, fino a metà aprile 2019, quando è scattato il provvedimento spiccato dal giudice Valentina Soria, era ignara di tutto.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento