Infortunio sul lavoro, operaio di 23 anni muore schiacciato da una ruspa

Diverse squadre dei vigili del fuoco hanno provato a salvare il ragazzo che è morto sotto il peso del macchinario

Un altro infortunio mortale sul lavoro, questa volta in una cava di Bagnolo Piemonte, con al confine con la provincia di Torino. A farne le spese un operaio di 23 anni, morto schiacciato da una ruspa. L’incidente si è verificato alle ore 15, lungo la strada per Luserna San Giovanni.

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono partite anche da Pinerolo e Luserna per liberare il ragazzo. Nonostante l’intervento dell’elicottero per il giovane non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono arrivati anche gli ispettori Spresal dell’Asl che ora si occuperanno di verificare anomalie nelle misure di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

  • Scontro fra tre veicoli, uno travolge un ciclista: muore sotto gli occhi della moglie

Torna su
TorinoToday è in caricamento