Brucia lo stop, travolge un motociclista e fugge per 200 chilometri: rintracciato e denunciato

La vittima è grave

immagine di repertorio

Non ha rispettato un cartello di stop e ha provocato un incidente che avrebbe potuto uccidere un motociclista, comunque uscito malconcio dall'impatto. Poi è scappato ed è tornato a casa facendo perdere le proprie tracce. Anche se per poco. Nel corso della giornata la sua vettura è stata rintracciata e lui è stato denunciato per lesioni stradali, omissione di soccorso e fuga dopo incidente.

Il protagonista della vicenda è un ragazzo italiano di 24 anni residente a Pinerolo, che aveva passato la notte di ieri, martedì 20 agosto 2019, ad Alassio (Savona). In prossimità della discoteca Le Vele gli agenti della polizia stradale di Carcare avevano trovato soltanto le tracce dell'incidente. Il motociclista era già stato trasportato all'ospedale di Pietra Ligure con traumi gravi (alla fine ne avrà per tre mesi) e sul posto c'erano solo altri ragazzi che hanno raccontato di un'auto, una Mercedes Classe A, che si era allontanata dopo lo scontro.

Il veicolo è stato identificato grazie alle telecamere della zona, che anzi hanno mostrato come l'uomo, un passeggero (un ragazzo di 20 anni anche lui pinerolese) e altre due persone si siano allontanate dal luogo dell'incidente senza attendere l'arrivo dei soccorsi. La Mercedes ha poi proseguito in direzione di Albenga, come hanno mostrato altri filmati forniti dalla polizia locale, in cui appariva chiaramente il numero di targa della vettura.

La polizia stradale di Carcare, a quel punto, ha informato i colleghi di Pinerolo, dove appunto risiede il proprietario del veicolo. Nel pomeriggio gli agenti si sono recati a casa sua e hanno trovato la vettura con i chiari segni dell'impatto della notte precedente. Il ragazzo, quindi, era scappato per oltre 200 chilometri dopo l'incidente. Ma non gli è bastato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento