Cerbiatto attraversa la strada e si scontra con la moto: centauro ferito, animale morto

Chiesto risarcimento

L'incidente avvenuto domenica 14 luglio 2019

Attenzione ai cerbiatti e agli altri animali che possono attraversare la strada sulle strade statali della valle di Susa. È il messaggio che un nostro lettore, 44enne di Rivoli, manda dopo l'incidente che gli è accaduto all'ora di pranzo di domenica 14 luglio 2019 a Caprie.

"Ero andato a fare un giro in moto al Monginevro e stavo tornando a casa percorrendo la ex statale 24 - racconta l'interessato - quando, nella zona della ditta Carello, è spuntato improvvisamente l'animale. Evitare l'impatto è stato impossibile. Lui è morto e io sono stato sbalzato sul ciglio della strada. Fortunatamente in quel tratto non è presente il guardrail, altrimenti avrei potuto riportare conseguenze decisamente peggiori".

Il motociclista, infatti, se l'è cavata con la frattura di un polso. È stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Rivoli e dimesso in giornata con una prognosi di 35 giorni. La sua moto invece ha riportato gravi danni. L'incidente è stato rilevato dai carabinieri.

"Ho chiesto un risarcimento alla Città Metropolitana ma chissà se riuscirò a ottenere qualcosa. Ho voluto che si venisse a sapere di questa vicenda perché bisogna che gli enti preposti alla cura delle strade si prendano carico anche di queste cose".

moto-cerbiatto-caprie-190714-2-2

moto-cerbiatto-caprie-190714-3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento