Addio a Roberto, operaio con la passione per la moto e per la batteria

Morto nell'incidente stradale

Roberto Peretto aveva 36 anni: a Tonengo di Mazzé lo conoscevano tutti

Tutta la frazione Tonengo di Mazzé piange Roberto Peretto, il 36enne morto mercoledì 25 aprile 2018 nell'incidente stradale avvenuto in via XX Settembre a Rondissone.

L'uomo abitava lì fin da quando era bambino e c'erano persone che lo avevano visto crescere e anche tantissimi residenti che, di fatto, erano cresciuti insieme a lui e avevano passato insieme la gioventù.

Roberto, che di mestiere faceva l'operaio in una ditta di Rondissone e non era sposato, aveva due grandi passioni: la batteria, in particolare in gruppi rock (era un grande fan delle principali band del genere), e la sua Yamaha R1, a bordo di cui ha perso la vita.

Era conosciuto da tutti come un ragazzo gentile e perbene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento