Tutti piangono Raffaele, rimasto ucciso poco prima di diventare papà

Morto nell'incidente stradale

Raffaele Antonucci aveva 22 anni e stava per diventare papà

Raffaele Antonucci, 22 anni, benché giovanissimo, è la vittima più vecchia dell'incidente avvenuto la notte di domenica 11 febbraio sulla circonvallazione di Salto, tra Cuorgné e Pont Canavese. Viaggiava sulla Peugeot 206 con l'altra vittima, Simone Goglio di 19 anni. I due abitavano entrambi a Pont ed erano amici da tempo. Erano diretti a Cuorgné dopo avere partecipato al carnevale di Pont.

Nella sua breve vita, Raffaele ha sempre dato una mano alla mamma nel negozio di frutta e verdura in centro paese. Da una settimana, però, aveva trovato lavoro in una fabbrica di Busano.

Tra qualche mese sarebbe diventato papà: la compagna Sara, tra le prime a raggiungere il luogo dell’incidente, sta per dare alla luce un bambino.

Proprio per questo motivo la ragazza ha iniziato una ricerca di video, auto e foto che possano ricordare il suo compagno in modo che suo figlio, quando nascerà, possa conoscere chi era suo padre. Chiunque sia in possesso di materiale può inviarlo via Whatsapp al numero 3462478088.

"Tu non puoi immaginare - scrive la giovane rivolgendosi al compagno scomparso - il vuoto che hai lasciato... ed è soprattutto a quest'ora che si fa sentire di più... la sera... quando mi coccolavi prima di addormentarmi.. quando mi abbracciavi... e accarezzavi il pancione... mi manchi troppo... la tua voce... i tuoi occhi... il tuo sorriso... vorrei tanto tornassi da me... perché ho bisogno di te... troppo. Ed ora chi mi tira su? Eri tu che nel bene o nel male eri sempre vicino a me... eri tu che badavi a me... che mi facevi arrabbiare e poi mi coccolavi... io ho bisogno di te... eri tu che mi davi la forza in ogni cosa che affrontavamo assieme... ed ora mi stai chiedendo una forza enorme, spropositata, che devo tirare fuori da sola... senza di te... per te".

"Il rispetto che avevi per il prossimo e tutto ciò che ti rendeva unico e speciale - scrive la sua madrina su Facebook -. Sei e rimarrai nel mio cuore ed io sarò sempre fiera ed orgogliosa di aver fatto parte della tua piccola vita". 

"Ciao Raffa, sei sempre stato un grande - aggiunge uno dei suoi amici -, da quando mi insegnavi a giocare a ping-pong a quando giocavamo a calcetto insieme... Quante risate... Riposa in pace amico mio".

Il pubblico ministero della procura di Ivrea, Daniele Iavarone, che coordina le indagini condotte dai carabinieri di Cuorgné ha disposto l'autopsia. In particolare vuole accertare lo stato psicofisico del ragazzo che era alla guida.

Il Comune di Pont proclamerà il lutto cittadino il giorno dei funerali.
 

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento