Terribile incidente a 16mila chilometri da casa: torinese ucciso da un pirata della strada

Viaggiava su un ciclomotore

Umberto Gatti aveva 32 anni. Era emigrato in Australia alla ricerca di una nuova vita

Umberto Gatti, 32 anni, di Moncalieri, è morto nella notte di domenica 19 maggio 2019 in un terrbibile incidente stradale avvenuto a Brisbane, in Australia, dove si era trasferito da qualche tempo in cerca di una nuova vita.

Viaggiava su un ciclomotore Piaggio che si era portato dall'Italia e che è stato travolto insieme a sei auto da una Bmw X3 impazzita che si è poi ribaltata sulla strada. Nell'impatto è morto anche un ragazzo australiano di 23 anni. Le due persone a bordo della vettura-killer sono riuscite a uscire e a scappare a piedi. Sono in corso le indagini della polizia del posto per ritrovarli.

Gatti lavorava in un ristorante greco di Brisbane, dove studiava anche inglese. In passato aveva studiato al Suism di Torino e aveva giocato a rugby nel Moncalieri.

I suoi familiari ora hanno intrapreso un viaggio di 16mila chilometri per andare a prendere la sua salma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento